kryletture

Commenti

Monthly Archives: dicembre 2014

Il temerario – Appunti di Viaggio

barca

Il posto dove Igor si sente l’uomo migliore del Mondo è sopra la sua barca a vela di 6,25 mt.
L’ho conosciuto in Ucraina per lavoro, dieci anni fa. Tipo tranquillo, fisico asciutto, un po solitario, di nazionalità Russa. Ci siamo rincontrati ancora nel 2013, in alcune zone della Russia,ma ancora non sapevo che avesse la passione per la barca a Vela.
Quest’anno ci siamo incontrati in Congo in Agosto e finalmente ho scoperto la sua passione per il mare.
Mi diceva che lui non ha mai speso soldi per una macchina, e cosi ha potuto permettersi una barca a vela usata di 6,25 mt. ; era stata una occasione. Quando la usava ; le prima volte, non aveva niente a bordo, ne cucina ,ne sanitari , ne strumenti di navigazione, partiva da Genova, teneva una rotta sempre dritta, fino ad arrivare in Sicilia o isole nei dintorni. Piano piano cominciò a studiare qualche carta di navigazione , e la bussola. Non importa dove il vento lo portava, qualunque meta andava bene. Tutto era aleatorio perché dipendeva totalmente dal meteo. I programmi cambiavano al cambiare del vento. Era collegato alla natura. Appassionato di fotografia, catturava immagini di uccelli, o delfini. La mancanza assoluta di “confort” gli permetteva di vivere in pieno la natura.
Quando ritornava a terra ,si gustava la sua casa calda, un bel bagno bollente, e finalmente dei buoni piatti.
Alcuni viaggi nel mediterraneo li faceva trasportando qualche amico,o parente, poi con il tempo rimase in coppia fissa con sua moglie.
Una volta Igor provò ad uscire nell’oceano Atlantico con sua moglie, e trovò una tempesta con onde alte, che durarono tre giorni. Quando sbarcarono lungo la costa dell’Africa, Igor temette che sua moglie non avrebbe più messo piede nella sua barca . Invece con sua grande sorpresa, scoprì che lei si era divertita.
In ottobre di quest’anno, Igor e sua moglie sono partiti in aereo per la Gambia, dove l’anno scorso avevano parcheggiato in un piccolo porto, la loro barca a Vela, legata a delle Mangrovie.
Hanno ripreso a navigare lungo la costa dell’Africa, cercando le correnti che lo avrebbero trasportato in America. In questo momento non ho sue notizie, ma secondo il percorso che lui aveva progettato, dovrebbe trovarsi nel mar dei Caraibi, o giù di li.
La sua intenzione è di rientrare a casa a Gennaio 2015 per andare al lavoro. Parcheggiare la sua barca in qualche porticciolo dei Caraibi e ritornare in Aereo . Lo scopo è di ripartire il prossimo anno da quel punto per spostarsi verso il Brasile.